Emanuela Bordini nasce a faenza il 29/11/1984 da padre artista e restauratore di opere architettoniche e madre laureata in lingue.
Fin da bambina è preponderante l'indole artistica.
Ella, nata dislessica, allergica mortalmente a gesso e sostanze chimiche e con displasia dell'anca che le limita i movimenti non rinuncia ad inseguire il suo sogno.
Sogna di fare l'artista fin dall'età di 6 anni e sperimenta le varie tecniche puntiniste ed astrattiste fin dalla tenera infanzia.
La società del tempo all'età di 15 anni la spinge verso la cultura pubblicitaria, l'indirizzo della Grafica pubblicitaria viene scelto come istituto professionale per gli studi superiori.
Orgogliosissima della sua scelta scolastica si diploma con la votazione 95/100 nel 2003.
Successivamente entra su un numero di 671 iscritti tra i primi 30 per l'entrata ai corsi di laurea all' Isia di Urbino, ma rinuncia per iscriversi alla libera Accademia di Belle Arti di rimini.
Il suo sogno si avvera quando tra gli studi di storia dell'arte incontra materie come pittura, fotografia e graphic design applicate.
Diventata mamma di Michelangelo nel 2007, la sua PIÙ grande opera vivente, si dedica alla famiglia.  
PIÙ tardi Raffaello completerà il cerchio del suo amore.
L'arte però non lascia mai le visioni del suo cuore attraverso le notti insonni tra poesie e desideri nascosti che devono lasciar spazio al mattino alle incombenze familiari.Per quasi 10 anni Emanuela vive attraverso gli occhi dei suoi figli dai quali apprende un altra volta la spontaneità e il gioco sinonimi e  tipici dell'incontro con l'arte
La svolta avviene all'incontro con l'amico Danilo Cheli, capace di rimettere in moto l'intuizione artistica, che sospinge Emanuela nuovamente verso la sua PIÙ profonda espressione naturale: La pittura
Un fare artistico è un Fare dell'anima animale: un livello di coscienza antecedente alla vera esperienza.
QUELLO CHE VIVRETE QUI, DAVANTI ALLA PARTE DI ME PIÙ NASCOSTA, È UN INSIEME DI COME IO VEDO IL MONDO CONTINUAMENTE DENTRO LA MIA TESTA, E LE SENSAZIONI scandite dal tempo  CHE hanno CREAtO OGNI PENNELLATA.
NELL' assurdo mio divenire senza freni ho colto l' assenza di chi mi ha lasciato, e di quel che lascerò.
Restando ferma sopra la nuvola dove mi rifugio, in costante mutamento tra dentro e fuori, assaporo ogni visione eterna del mio cuore. Per donarne un po' alla mortalità che ci accomuna.


Emanuela Bordini was born in Faience on 11/29/1984 by Father artist and restorer of architectural works and mother majored in languages.
As a child is the predominant artistic nature.
She was born dyslexic, deathly allergic to chalk and chemicals and with hip dysplasia that restricts the movement does not renounce to pursue his dream.
Dreams of being an artist since the age of six years and experiments with various puntiniste abstractionist and techniques from an early childhood.
The company pushes towards the advertising culture time at age 15, the address of the advertising graphics is chosen as a professional institute for higher studies.
So proud of his school choice graduated with 95/100 vote in 2003.
He then joined a number of 671 members in the top 30 for entry to degree courses at 'ISIA in Urbino, but renounces to subscribe to the free Academy of Fine Arts in Rimini.
His dream comes true when among the study of art history meets subjects such as painting, photography and graphic design applied.
She became a mother of Michelangelo in 2007,  is the MOST greatest living opera,she is dedicated to the family.
And MORE Raffaello later will complete the circle of his love.
The art, however, never leaves the visions of his heart, through the sleepless nights between poetry and hidden desires that need to leave room in the morning at family .For  nearly 10 years Emanuela lives through the eyes of his sons from whom he learns another time spontaneity and the game synonyms and typical encounter with art.
The turning point came at the meeting with his friend Danilo Cheli, able to jump-start the artistic intuition, that pushes Emanuela back to her MORE profound natural expression: painting.
An art making is an animal soul Making: a level of consciousness prior to the real experience.
WHAT WILL LIVE HERE, IN FRONT OF ME MORE HIDDEN PART, it IS SET AS I SEE THE WORLD CONSTANTLY IN MY HEAD, AND THE FEELING marked by the time they have created every brushstroke.
IN 'My absurd become unrestrained I took the' absence of those who have left me, and then I'll leave.
Remaining stops above the cloud where I seek refuge, constantly shifting between inside and outside, I savor every eternal vision of my heart. To donate a little 'to the death that unites us.