SPANU6L è nato nel 1970 in Germania, fin da piccolo è stato assecondato nelle sue inclinazioni artistiche e nella scelta del percorso formativo che si è concluso nel 1993 con il conseguimento del diploma di laurea con lode, in scultura presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli. Poiché “ l’Arte come fatica di mente” vuole che il corpo sia ben nutrito ha lavorato come autista e soccorritore di ambulanza e magazziniere dal 1996 al 2014. In questo arco temporale ha dedicato alla pittura e al disegno ogni momento libero. Non avendo mai incontrato un moderno etrusco che gli facesse da mecenate, un bel giorno di novembre del 2014 ha presentato le sue dimissioni a lavoro e siè buttato a capofitto nella realizzazione di un sogno. Il disegno, la pittura e la scultura sono le sue forme di comunicazione con il mondo: gli permettono di esprimere le sue emozioni e i suoi stati d’animo, o semplicemente rappresentare quello che lo colpisce, rappresentano un bisogno fisiologico irrinunciabile e lo galvanizza l’idea di non sapere quale sarà il risultato finale e quali sensazioni potrà suscitare il suo lavoro nel fruitore. Le sue fonti d’ispirazione sono la figura umana, i volti, gli sguardi, lo intrigano le espressioni sia umane che animali; allo stesso tempo è affascinato dalla precisione e dalle infinite forme e colori di fiori e piante. Una volta che ha scelto un soggetto cerca di realizzarlo il più fedelmente possibile e mano a mano che va avanti sente il bisogno di inserire segni, linee o macchie di colore che sono il frutto della sua immaginazione. Nei suoi Banaker non c’è un progetto predefinito: tutto il processo creativo è molto istintivo e legato alle sensazioni che prova in quel momento. Banaker è la sintesi di due parole: banalità e kermesse! Utilizza indistintamente matite, penne, pennarelli, acquerelli, acrilici, ecoline e colori a olio oltre che argilla, gesso, vetroresina e marmo. Restauratore, realizzatore di pannelli scenografici in polistirolo per spettacoli per la RAI e teatro San Carlo di Napoli, di sculture in polistirolo per tre carri allegorici in occasione del Carnevale di Saviano (Na), di due statue in vetroresina per la Chiesa di San Michele a Saviano (Na), dipinto su parete con terre naturali rappresentante l' Opera di Misericordia presso il Cimitero della Misericordia di Campi Bisenzio (Fi), per elencare alcuni dei suoi lavori. Ha partecipato a molte mostre nazionali, internazionali ed estemporanee.


SPANU6L was born in 1970 in Germany, from an early age he’s been indulged in his artistic inclination and in his learning progress that ended in 1993 after obtaining an honours degree in sculpture at Accademia delle belle arti in Naples. As art is a brain struggle it demands a well fed body so he worked as driver, ambulance attendant and storekeeper form 1996 to 2014. In this period he spent every moment in his free time painting and drawing. He never encountered a modern Etruscan to be his patron one day of November 2014 he quitted his job and threw himself into realizing a dream. Drawing, painting and sculpture are his means of communications with the world: they allow him to express his emotions and states of mind or simply to represent what affects him, they represent a physiological essential need and the thought of not knowing what the final result will be and what feeling it will rise in the viewer galvanizes him. His inspirations are the human figure, faces, glares, he’s intrigued by human and animal expressions but at the same time he’s fascinated by the precision and infinite forms and colors of flowers and plants.

Once he choose a subject he tries to realize it as faithfully as possible and as he proceeds he feels the need to insert marks ,lines or splashes of colors that are the result of his imagination.

In his Banaker there isn’t a predefined project: all of the creative project is really instinctive and connected to the sensations that he feels during that moment. Banaker is the synthesis of two words: banality and kermesse! He uses pencils, pens, markers, watercolors, acrylics, ecoline, and oils as well as clay, gesso, fiberglass and marble without distinction. He’s a restorer and he created styrofoam scenographic panels for many RAI’s shows and for San Carlo theater in Napoli, Styrofoam sculptures for three wagons for Carnevale di Saviano (Na), two fiberglass sculptures for San Michele church in Saviano (Na), a painting on wall with representing “Opera di Misericordia” in Cimitero della Misericordia di Campi Bisenzio (Fi) just to mentions some of his works. He attended many international and impromptu exhibitions.